Privacy Policy Cookie Policy
Piano-editoriale-vicenza-padova

Piano editoriale e calendario editoriale: cosa sono, a cosa servono e come si creano

Tra piano editoriale e calendario editoriale, quale è la differenza? Poiché è facile confonderli, ti aiuterò a fare chiarezza e farti capire perché sono fondamentali per una comunicazione efficace.

Il piano editoriale: cos’è veramente

L’esistenza del piano editoriale è fondamentale in qualsiasi strategia di content marketing poiché è il cuore pulsante della strategia stessa e indica la strada da percorrere: se non sai dove andare difficilmente arriverai a destinazione, farai dei lunghi giri con il rischio di perderti.

Il piano editoriale è la guida per il tuo business, la strategia che ti permetterà di condurre l’azienda verso nuovi potenziali clienti e rafforzare il rapporto con quelli già acquisiti.

In poche parole è il planning di tutta l’attività di comunicazione aziendale. Ti permetterà di dialogare con il tuo pubblico, di misurare i risultati, adattare le strategie nel corso del tempo sulla base dei nuovi dati.

Si tratta di un documento, composto dai vari calendari editoriali, che raccoglie ed integra tra loro le strategie di ogni singolo canale di comunicazione – social media, sito web, blog aziendale e canali offline – per sapere cosa, quando e come pubblicare online.

Il cuore del piano editoriale è l’utente finale a cui vuoi indirizzare il tuo servizio, risolvere un’esigenza, soddisfare un bisogno.

Concentrarsi sul pubblico è fondamentale perchè solo così potrai sviluppare una strategia di comunicazione efficace per la tua azienda.

Il calendario editoriale: mini guida

Un piano editoriale di successo è composto dall’insieme dei calendari editoriali che definiscono cosa, dove, come pubblicare online in base al canale scelto.

Ecco i passi per stilare un buon calendario editoriale:

  • stabilire gli obiettivi
  • individuare il target
  • scegliere il canale adatto
  • definire il mood o tone of voice
  • specificare i contenuti da trattare
  • pianificare le tempistiche di pubblicazione
  • assegnare un budget

Ovviamente ogni canale di comunicazione avrà il proprio calendario editoriale, perché ognuno ha delle modalità di pubblicazione peculiari diverse tra loro.

Per concludere…

Per stilare un buon piano editoriale puoi sbirciare cosa sta facendo la concorrenza per prendere dei validi spunti…ma cerca sempre di distinguerti con dei contenuti originali!

Esistono diversi tool che ti aiutano a comporre il tuo piano editoriale:

  • Google calendar
  • ContentDJ
  • Divvi HQ
  • Evernote
  • Kapost
  • Trello
  • Editorial Calendar di WP
  • Edit Flow

E tu? Hai già creato il tuo primo piano editoriale?

Hai dei dubbi o vuoi condividere la tua esperienza? Contattami, sarà un piacere parlare con te!